Akebono mikiri

SC130282

Questo dittico proveniente dalla mano di Kunikazu, artista di Osaka pubblicato nel settembre 1856 raffigura lo spettacolo drammatico di Kabuki “Hana no Kumo Sakura no akebono” con attori Arashi Kanjuro II nei panni di Inba Kiemon e Arashi Rikaku II nelle vesti di Iwabashimura Togoro. Ho scelto questa interessante stampa perchè è una delle poche dove viene raffigurato un horimono con Akebono Mikiri, un bordo praticamente scomparso e solo pochi tatuatori adesso stanno iniziando a recuperare. Questo tipo di chiusura è chiamato appunto akebono che significa alba in giapponese, per il suo sfumarsi fino a confondersi con la pelle e’ uno dei piu’ antichi usati nel tatuaggio giapponese, preferito soprattutto quando si tatuavano i corpi femminili.


tutti i diritti riservati

Comments

comments

Leave a Reply