Commento ad una Bodysuit di Horigoro III

horigoro2sinistrahorigoro3

Tatuaggio eseguito da Horigoro III (ringrazio Akira Okahashi per la foto)

Questa bodysuit presenta nella schiena una scena di combattimento tra Kyumonryu Shishin e Kaosho Rochishin, entrambi facenti parte del romanzo dei 108 Suikoden, derivato dal romanzo cinese del 12° secolo chiamato Shui-hu Zhuan.
Nei tratti che caratterizzano le figure possiamo notare la derivazione da stampe Ukiyo-e, principale fonte di ispirazione degli horimono, i due soggetti sono tatuati e vengono per questo motivo chiamati in gergo Futaebori. Lo sfondo presenta in basso acqua, rocce e peonie, partendo dallee gambe, completamente riempite dal ginocchio in su (Hazubon) mentre a salire troviamo nuvole.

Il torace è completamente riempito (Tsubushi) e per il petto è stato scelto il sutra del loto, anche se osservando con maggior attenzione, sembra che in origine fosse stato un munewari (aperto sul petto).

Il collo, per il quale è stato scelto il design chiamato Donburi, è un elemento che può far capire il probabile munewari iniziale, come anche la lavorazione e la composizione degli elementi sul petto.

Le braccia, chiuse quasi ai polsi (Nagasode) presentano una composizione classica, Karajishi no Botan, con peonie e Karajishi, il cane leone.


Tutti i Diritti riservati

Comments

comments

Leave a Reply